altri pensieri parte 1....
 

Io sono solo un piccolo uomo che fa piccole cose, ma è dalle piccole cose che nascono quelle grandi.

Nella mia imperfezione trovo me stesso... quello che mi rende unico... imperfettamente perfetto...

La vita è tutta un viaggio, mentale, fisico, a volte illusorio, a volte buio e a volte accecante, è una strada piena di salite, discese, incroci, fermate e ripartenze....l'importante è viaggiare con lo spirito della scoperta facendo di ogni passo un traguardo.

Non so molte cose…ma so che questo ero, sono e sarò io…….
Non so quanti segni ho lasciato, ma so quanti segni ho, non so in quanti ricordi io ci sia, quante persone si ricordano di me, in quanti ricordi vivo e in quanti vivrò, ma so quanti ricordi ho e che grazie a loro sono quello che sono. Non so se ho fatto più del bene o del male, non so se alla fine mancherò a qualcuno, ma so che qualcuno mi mancherà, non so come sarebbe potuta andare, ma so com’è andata, non so come andrà, ma so che un passo alla volta farò del mio meglio. Non so dove finirò, con chi finirò, ma so che ho voglia di scoprirlo, non so molte cose, devo ancora imparare, conoscere, capire e vedere molto, mi hanno definito in molti modi, ma so che nel bene e nel male questo ero, sono e sarò io.....sempre me stesso con i miei pregi e difetti…

Siamo tutti anime solitarie che vagano nell'oscurità della luce...

Ascoltare il silenzio per ascoltare me stesso....

Vorrei ubriacarmi di te ed invece mi tocca solo ubriacarmi...

La vita è semplicità e da essa dobbiamo trarre la forza e in essa trovare noi stessi....

A volte ci si perde, ma nella ricerca di noi scopriamo sempre più e diventiamo più forti...

Vagabondo solitario che vaga nell'oscurità accecante della vita....

A volte vorresti solo qualcuno che ascoltasse il tuo silenzio, il tuo sguardo, la tua anima...

La vita è on the road, un viaggio infinito dove pensi di esserti perso ed invece ti ritrovi, dove sbagli strada e ti trovi in una stradina di una bellezza infinita e ne rimani conquistato, dove passi in paesi che sembrano fuori dal tempo, dove il tempo si è fermato e ti fermi ad ammirare ogni singola cosa, dove a volte il rettilineo è infinito e altre volte è un susseguirsi di curve che ti sembra di ondeggiare nella vita, salite ripide e discese rapide, boschi così fitti dove non filtra un raggio di luce ma tu trovi la tua luce, pianure dove il sole è così forte da sfiancarti ma ne esci scottato e più forte, mille tramonti e mille albe che ti illuminano l'anima, temporali, fulmini, il vento, i vulcani, la forza della natura che a volte rimani impaurito ma nello stesso tempo affascinato, un viaggio dove trovi panorami di una bellezza immensa da perderti nell'orizzonte infinito, dove incontri gente che non rivedrai mai più ma sei già amico ed una bevuta insieme è d'obbligo, dove se ti fermi ad osservare, ad ascoltare capisci quanto tutto sia unico, quante strade ci sono, quanti posti da rimanerne catturato, quanto c'è da vedere, vivere...la vita è semplicemente unica perché ogni cosa è unica, ogni viaggio, incontro, emozione, sorriso... on the road vagando nell'assurdità surreale della bellezza che ci circonda.

Siamo vagabondi alla ricerca di emozioni, di sentimenti, di sincerità che non esistono più.. vagabondi di valori volati via al soffiar delle troppe parole...

Da tutte le persone che si incontrano c'è sempre da imparare, nel bene e nel male, ma più si impara più si vive e se non vivi tutto è inutile.

I ricordi fanno parte di noi, di ciò che eravamo, siamo e saremo, alcuni ci hanno tolto il respiro, ma ogni ricordo è vita, ci fa vivere e rende la vita vissuta, saranno gioie, rimpianti, pianti, ma ci danno vita ed è quello che alla fine conta. averne di sospirati ricordi.

Alla ricerca di qualcosa che vorrei, che sento lontano, che non c'è, qualcosa di coinvolgente, affascinante, avvolgente, che stravolga la mia vita, la mia anima, il mio essere. Qualcosa di conturbante, emozionante, che mi prenda e mi faccia volare, danzare, sognare. Alla ricerca folle di vita, di quella pazzia trascinante che in un vortice ti porta via... un pensiero folle per una vita viva...

A volte mi dimentico la cosa più importante... che io sono io

La forza fragile del cuore, dell'anima, di chi vive con il cuore.

Meditabonda malinconica meditazione di sogni sfuggiti, persi.. di tempo smarrito, perduto, volato via.. di quello che è e non è..

L'errore è pensare che tutto duri per sempre e che nulla possa cambiare...

I ricordi, i pensieri, le foto, le lettere.......quante cose mi riportano a te, ma ora che non ci sei più fanno più male, dovrei gettare via tutto e ripartire, ma se fosse facile significherebbe che non ti ho amato.

Oggi, finalmente oggi, come quel lontano mese di marzo in cui ti vidi per la prima volta, in cui un sogno si realizzò, in cui la fantasia divenne realtà e tutto cambiò. Oggi ti rivedrò, non so se e quanto rimarrai, ma so che non ti ho mai desiderato così tanto. Oggi, finalmente, sarai ancora con me e spero per sempre.

Ed eccomi a terra a raccogliere i pezzi di un quadro, di un puzzle, di una vita, non sapendo se riuscirò a rimetterli insieme, non sapendo quanto tempo ci andrà, non sapendo se i segni rimarranno visibili o meno, non sapendo quasi nulla, se non che con le mie forze mi rialzerò e in qualche modo farò.

Ti ho pensato...ho pianto, ti ho sognato....ho pianto, ho ascoltato la nostra canzone….ho pianto, non riuscivo a non piangere, ma poi capii che dovevo sorridere perché avevo qualcosa per cui piangere e chissà quante altre cose ci saranno per me, quante emozioni ancora da vivere, quanta strada ancora da percorrere e solo andando avanti lo scoprirò e con un sorriso lo farò...

Vagabondo solitario scribacchino cantastorie, un po' scrittore, un po' compositore. vagando nelle emozioni, nella vita, vagabondando senza una meta alla ricerca di qualcosa che non so ma che sento, che non vedo ma che sogno.

Viviamo di altre volte che non arriveranno mai.

Trovare persone con cui ridere è facile, il difficile è trovare persone con cui piangere.

Ogni lacrima mostra chi siamo e illumina il nostro cuore. ogni lacrima ci rende più forti

Apparteniamo solo a noi stessi, solo così possiamo dare e darci agli altri..

Se fai del bene, magari non lo ricevi, ma sicuramente stai bene

Vivo il mio silenzio, ascolto la mia anima, vedo la mia fragilità, sento la mia forza...

Un cuore che si trascina ondeggiando nelle emozioni.

Chi non ha errori non ha vissuto.....

Si ricorda quello che si vuole ricordare e si dimentica ciò che si vuole dimenticare.

Aver voglia di qualcuno che abbia voglia di me, che ascolti il mio silenzio, che veda la mia anima, che viva il mio sguardo, che senta il mio cuore.

Nel profondo mi lancio nell'oblio, nell'oscurità, intravedo una luce, ma per arrivare ad essa quanto buio, quanta fatica e forse mai ci arriverò, però ci proverò con tutto me stesso perché la luce è lì che illumina una strada infinita chiamata VITA!!!

Tuoni, lampi, fulmini, la violenta forza brutale della natura si scagliava intorno a me e poi come d’incanto le nuvole si dissolsero al tuo arrivo, il cielo nella sua immensità offriva uno spettacolo infinito di stelle, intriganti, ispiranti, ma la più bella, luminosa, affascinante era dinanzi a me....tu eri dinanzi a me.

Se viviamo ogni giorno diventiamo più forti anche se ci sembra di essere più fragili...e la felicità è un attimo basta viverlo..

A volte sembra che nessuno ti capisca, a volte basta solo uno sguardo, a volte voglio solo uno sguardo.

Semplicemente fermo ad osservare, cercando qualcosa che non so, ma che sento.....chissà se la troverò, ma nel frattempo rimango ad osservare per contemplare anche solo quell'istante di luce...

La pazzia sono gli unici attimi di lucidità che si hanno nella vita.

Eccoti lì seduta davanti allo specchio e mentre ti osservi rivedi tutta la tua vita, i successi, i fallimenti, gli amori, i momenti belli e quelli tristi, i sorrisi, i pianti, le persone, i posti e vorresti alzarti e dare un pugno allo specchio, ma non ci riesci, non si può cancellare tutto, si può solo rimanere lì e ripensando a tutto trovare in te la forza per alzarti e scrivere un nuovo capitolo della vita.

Molte volte chi sta in silenzio non è che non ha nulla da dire è solo che non sa a chi....
Molte volte chi parla troppo in realtà non ha molto da dire è solo un continuo bla bla...

A volte sembra di essere in stallo, di sentire una voglia di cambiamento, ma non sapere bene cosa… a volte sembra di non aver combinato niente e che niente possa cambiare, ma per fortuna sono solo pensieri passeggeri che aiutano a capire che non è così, che nonostante tutto il fatto di sentire tutto questo è positivo e che riuscire ad apprezzare ancora le piccole cose della vita aiuta a sorridere e a vivere..

Ormai non si ha più pazienza, in nulla e per nulla, si cerca e si vuole il tutto e subito, ma non tutto può essere subito, le cose più belle, meravigliose crescono piano piano, con il tempo e solo chi ha la pazienza, la costanza di aspettare, di coltivare con attenzione e dedizione, di fare un passo alla volta, vivendolo in pieno sarà ripagato dalla vita…chi va troppo di fretta rischia di perdere molte cose….c’è un tempo e il tempo per ogni cosa……

A volte avrei bisogno di parlare, a volte avrei bisogno di urlare, di piangere e poi di ridere, a volte avrei bisogno di una spalla su cui farlo, a volte avrei bisogno di silenzio, di un abbraccio, di uno sguardo, a volte avrei bisogno di qualcosa che non so, che non vedo, ma che sento, a volte avrei bisogno di te...ma tu non ci sei e non so se mai ci sarai e per ora non mi rimane altro che me nella speranza di noi..

C’eri, ci sei e ci sarai...sei sempre presente in tutto, in ogni azione, in ogni gesto, in ogni sorriso, in ogni lacrima, in ogni emozione, in ogni battito, sospiro, in ogni pensiero, in ogni ricordo, sogno, in ogni sguardo, in ogni brivido, in ogni speranza, in ogni momento di difficoltà, di gioia...tu c’eri, ci sei e ci sarai, sei parte di me, sei dentro me in quel profondo che solo tu sai dov’è.....ci sei e sempre ci sarai in quell’infinito nostro mondo chiamato... Vita!

Il miglior rifugio. lo sguardo di una donna.

Io voglio continuare a credere in quell'emozione, in quella sensazione, in quel sentimento vero, puro, unico, magico, che ti fa vibrare il cuore, l'anima, che ti fa sorridere in ogni istante, che ti fa sentire vivo, parte di un sogno, di un insieme, parte di qualcosa che non sai spiegare ma che senti. Voglio continuare a credere che tutto questo esista, che l'Amore esista, quello semplice, autentico, di parole dette, di silenzi ascoltati, di abbracci infiniti, di addormentarsi sentendo il suo respiro, il suo cuore, quello che basta che sfiori una parte di lei e un brivido ti penetra dentro, nel profondo, di svegliarsi la mattina con il suo viso ed una gioia nell'anima, di allungare la mano e trovare la sua, quello che basta uno sguardo, una carezza per volare, immaginare, sognare, vivere.ci credo talmente tanto e forse per questo che mi sento solo..

Sempre..per sempre. Ti proteggerò sempre, basta un tuo gesto, un tuo segno e io ci sarò, non ti lascerò mai, sarò al tuo fianco sempre, ogni giorno, ogni notte. Ogni scelta che farai, ogni decisione che prenderai, ogni direzione in cui andrai, io ci sarò. Veglierò su di te, camminerò al tuo fianco, non sarai più sola, io ci sarò... sempre per sempre...

Tutti abbiamo una storia da raccontare, ma a volte, molte volte non c’è nessuno ad ascoltare.

Disperdersi nell'oscurità schiumosa di un boccale di Guinness.

A volte l'unica mano che ti può aiutare, l'unica mano che puoi darti, di cui puoi fidarti è la tua...

Mi perdo nel vuoto dell'anima, del tempo, mi cerco e non sempre mi trovo e a volte non mi riconosco.

Un cuore solitario che vaga nell'oscurità della fragilità delle emozioni.

Il mio sguardo dice chi sono, guardami e mi vedrai, vedrai la mia luce, le mie sofferenze, la mia anima, il mio io.

Nella vita bisogna sempre guardare avanti e quindi andare avanti perché se ti fermi solo tu lo fai perché tutto il resto va comunque avanti quindi sorridere sempre che per fortuna si può fare, rifare e rimediare a tutto. La vita continua sempre.

A volte vorrei un abbraccio in questo vuoto che fa male.. un vuoto dentro, nel profondo, nell'anima.. alla vana ricerca di quell'abbraccio.

Un nuovo tramonto illumina la fine di una giornata, ora il cielo stellato e la luna illumineranno la notte, i nostri sogni e desideri, domani mattina una nuova alba illuminerà un nuovo giorno, dove tutto potrà succedere.... questa è la semplicità della vita, a volte non ci soffermiamo ad osservarla, ma se lo facciamo la vita ci illumina l'anima accendendo in noi quella luce che ci fa vivere e che ci rende capaci di tutto.... nulla è impossibile!!

…ogni tanto qualche ombra strana la si vede, a volte vicina, a volte lontana e io la seguo, la inseguo, la cerco, mi avvicino, a volte sembra di fondersi in essa, ma non riesco mai ad afferrarla e quindi rimango alla ricerca.....ma se poi fosse la mia ombra……

Sono un visionario, un sognatore perché credo nell'amore eterno, ma ancor più che la vera amicizia sia eterna…...ed è per questo che sono sempre più solo.

A volte mi domando troppe cose, a volte trovo le risposte, a volte le risposte non ci sono, a volte ci sono solo le risposte e a volte non ci sono neanche le domande ad alcune risposte.....

E ti vidi e tutto cambiò, e ti vidi e nulla fu come prima, e ti vidi e tutto ebbe un senso, la mia vita ebbe un significato, uno scopo, un motivo e ti vidi e capii che dovevo viverti....

A volte non bisognerebbe pensare....ma se inizio a pensare...ti penso....

Ho ripercorso quella strada, la strada che mi portava da te, i luoghi, le case, ovunque guardavo tutto mi riportava a te, ti vedevo, vedevo noi, i momenti passati insieme e pensavo alle frasi dette e non dette, a quello che è stato e non sarà, poi oltrepassai casa tua, volevo voltarmi indietro, ma non lo feci e in quel momento capii che ora ho davanti una nuova strada, non so con chi la farò, ma so che la percorrerò.

Sei la coperta che mi scalda e avvolge, sei il vento che mi accarezza delicatamente e mi fa andare lontano, sei i miei sogni divenuti realtà, sei il sole che accende le mie giornate, sei le stelle che illuminano le mie nottate, sei la luna che mi culla dolcemente, sei la forza che trovo in me, sei in me, sei dentro di me in quel profondo che hai fatto tuo e solo tu sai dov’è, sei tutto...sei la mia vita....

Ho aspettato tanto, ti ho sognato tanto, desiderato di più, ho atteso ogni attimo quest’attimo, l’attimo in cui ti vidi, in cui capii che l’amore esiste, che la vita esiste, che tutto esiste...ho aspettato tutto questo per una vita e ora che ci sei non aspetto più l’attimo, ma lo vivo con te, un attimo infinito, un attimo chiamato vita....

Eccomi qui a riguardare le nostre foto, le tue foto. Eccomi qui a pensare a perché sono qui a pensare....

Io non parlo da solo parlo con me.

Ogni nuovo giorno è un nuovo sogno.

Nascondere i sentimenti è nascondere se stessi, aver paura dei sentimenti è aver paura di se stessi, noi siamo emozioni, sensazioni, sorrisi, lacrime, noi siamo tutto questo e nasconderlo ci fa nascondere dalla vita e aver paura di farli apparire, vedere, aver paura di svelarli, di svelarsi per non soffrire più ci fa soffrire di più....

Svegliarsi con quella sensazione di vuoto, di aver perso qualcosa che non sai neanche cosa, il tempo vola e a volte non lo afferri ed è già domani....quando invece vorresti fosse ieri....

Alla fine molte cose che cerchi non sono poi così lontane, basta che ti metti a guardare lì vicino e magari dove non credevi c'è.

Smettere di sognare, di inseguire i propri sogni è smettere di vivere, la vita è un sogno da prendere e vivere.

Nascondersi, rinunciare anche solo ad una piccola fetta di vita per paura di soffrire è rinunciare alla vita, nascondere i sentimenti è nascondere se stessi, aver paura dei sentimenti è aver paura di se stessi, aver paura di un sogno è aver paura della vita.

Cosa sto facendo, cosa sto cercando, cosa voglio....quante domande, domande di vita, domande che forse non troveranno mai una risposta definitiva, ma solo risposte passeggere per porsi poi altre domande e così via.... Domande che pongono altre domande e le risposte non so dove sono, ma forse non voglio risposte risolutive perché a quel punto non avrei più domande e senza domande non avrei più vita.

È nei momenti tristi, difficili della vita, quando ormai tutto sembra impossibile, quando ormai tutto sembra perduto, quando tutto è difficile da capire, quando ormai la luce non la si vede più che dobbiamo trovare quella forza interiore che forse non sappiamo di avere, ma che abbiamo, perché è solo in quel momento, quando ormai il nulla è in noi che siamo pronti per vedere la nostra vera luce, la nostra vera forza, lì dove non pensavamo che fosse, nel nostro profondo più buio e da lì esser capaci e pronti per ripartire più forti e sicuri di prima, non ci si può arrendere mai perchè si smetterebbe di vivere e la vita è troppo meravigliosa per non essere vissuta.....

Forse avrei potuto....forse avrei dovuto, ma con i forse è rimasto il nulla....

Finché non smetterò di stupirmi non smetterò di vivere...

Sia che piango sia che rido sia che faccio qualcosa sia che non faccio nulla..….il tempo passa, allora meglio ridere facendo qualcosa che piangere facendo nulla!

Non so di quanti capitoli sarà la mia vita, quanta strada dovrò ancora fare, quante volte sbaglierò, quante difficoltà affronterò, quante persone incontrerò e quante se ne andranno. Non so molte cose, ma so che ora tu ci sei e questo mi basta per andare avanti, per dare un senso ad ogni mia giornata, per darmi la forza di affrontare tutto e credere nell’infinito.....

Chi ha desistito non meritava di entrare...io rimarrei in sala d’attesa in eterno solo con la speranza di veder, anche lentamente, aprirsi quella porta, così da coglierne ogni singolo raggio di luce prima di vedere il sole in tutto il suo splendore.

La vita è bella, piena di sorprese, di belle sorprese perché se ti metti ad osservare scopri che esistono ancora persone speciali, persone che lo sono essendo semplicemente loro stesse, persone che ti regalano ogni giorno un sorriso, che ti regalano ogni giorno una spinta in più sapendo solo che ci sono. Persone che ogni giorno sono lì sia nei momenti scherzosi sia in quelli seri. Persone che hanno sempre una parola e un sorriso in ogni attimo che ne senti il bisogno. La vita è più bella quando trovi queste persone, la vita è semplicemente meravigliosa basta osservarla, il cielo infinito, l’immensità delle stelle, il sorriso di un bambino, un prato verde, la luce della luna, la forza del sole, la maestosità degli oceani, le colline, le montagne, tutto quello che ci circonda è meraviglia e poi ci sono le persone, alcune delle quali semplicemente fantastiche da sembrare pura fantasia. La vita è fantasia, è sogni, è sorrisi, la vita è bella basta viverla…

In quanti posti potrei essere, quanti luoghi potrei ammirare, quante persone potrei incontrare, ma ne basterebbe una, basteresti tu....ed invece sono qui a pensarti, ad immaginarti, a sognarti, cercandoti in ogni dove finché non sarai al mio fianco....finché non sarà per sempre.....

Sparì come arrivò, in un lampo, con tutta la sua luminosità, con tutta la sua energia. Rimasi folgorato da tanto splendore, non ne vidi mai così. E ora nulla, in attesa del suo ritorno rimango immobile a fissare il buio che è apparso nel vuoto che mi ha lasciato.

Solo con me stesso... ma a volte mi perdo e sono solo senza me...

La strada... la vita... ogni strada è un incrocio di chi è venuto prima e di chi arriverà dopo e noi siamo nel mezzo e dobbiamo solo andare avanti assaporando ogni momento in questo percorso che ci porterà alla scoperta di luoghi, posti, persone, alla scoperta di noi incrociando tutto questo in un tutt'uno che è la vita e che siamo noi vagando nell'assurdità surreale della bellezza che ci circonda.

Alla continua ricerca di quel senso, di quello stimolo seppur insignificante come una foglia che cerca quel soffio di vento per salire in alto e andare lontano.

Ho visto molti posti, molte cose, molte persone, ma nulla è paragonabile a te, alle emozioni che mi fai provare, alle sensazioni che mi sai regalare, alla gioia che mi doni con un semplice sorriso, con un semplice sguardo....sei il sole delle mie giornate, sei le stelle delle mie nottate, sei la coperta che mi avvolge e scalda, sei la luce che mi illumina la vita, sei il battito del mio cuore e senza non potrei vivere.

Nulla è più dolce del silenzio che precede la disfatta!!

E qui nel buio che mi avvolge, nelle tenebre che mi oscurano, quando ormai avevo perso le speranze, mi voltai e vidi una luce intensa, affascinante, calda, vidi una fiamma che accese il mio cuore, la mia anima, la mia vita, vidi un desiderio, vidi la felicità, vidi un sorriso, uno sguardo, vidi te e da quel momento il buio lasciò il posto ad una luce infinita, eterna, da quel momento la luce fu in me...tu sei in me.

Camminando....penso!!! correndo....penso!! penso.....e quindi vivo!!!

Quante volte ho lottato, alcune vinto altre perso, ma questa è la vita, quante volte ho sognato e poi mi sono svegliato, quante volte ho riso per poi piangere, quante volte sono rimasto deluso....troppe e alla fine non riesco più a fidarmi di nessuno e alla fine...alla fine nulla, non so se ho ancora la forza per combattere, per fidarmi, per vivere....ma bisogna farlo perché non si sa mai cosa c’è dietro ad ogni angolo e voglio scoprirlo.....

Ho chiuso gli occhi e ti ho visto, meravigliosa più che mai, ho allungato la mano, ho sfiorato il tuo viso e un brivido dal profondo è arrivato fino al cuore, al mio cuore, più ti osservavo più capivo di amarti, ti ho stretta forte a me in un abbraccio infinito che ci ha reso un’anima sola, avrei voluto rendere eterno quell’attimo, ma riaprii gli occhi e tu non c’eri, ora solo un tiepido candore era rimasto in me, mi sentii perso, smarrito, una parte di me era volata via...l’amore porta via sempre un pezzo di noi, un pezzo che non tornerà mai, ma nello stesso tempo ci regala molto e grazie a quello non smetterò mai di sognare.....

La mia più grande colpa è il mio più grande pregio, essere sempre stato fedele a me stesso.

A volte mi capita di osservare ad occhi chiusi, di mettermi ad ascoltare, sentire il silenzio, a parlare senza voce...questi sono i momenti in cui vivo di più.

A volte è semplicemente così, fermo, immobile in silenzio ad ascoltare me stesso… il mio silenzio e solo allora, in quel silenzio ascolto me stesso, ascolto chi sono, cosa voglio, dove vado, ascolto i miei pianti, la mia fragilità, la mia forza....

Il fuoco arde se viene alimentato altrimenti lentamente si spegne e svanisce ed è come la vita, il fuoco è la vita, a volte ti brucia, altre ti scalda il cuore, a volte lo tieni acceso, vivo con poco, altre volte con molto, con molta passione, con molti sacrifici. La vita va sempre alimentata, va sempre vissuta in ogni suo aspetto, bello o brutto che sia perché solo così rimane acceso quel fuoco che è in noi...passione, sentimenti, delusioni, successi, lacrime, sorrisi, amici, amore tutto fa si che il fuoco rimanga acceso...

Se stessi sempre e comunque, qualsiasi siano le conseguenze e se poi si rimarrà soli significa che si sarà soli avendo se stessi e non è poco ed è meglio che rimanere circondato da gente e non avere se stessi….

Non può essere tutto qui, non può essere tutto così, ci deve essere qualcos'altro che non so, non vedo, ma che sento. alla ricerca di un senso, un segno, un sogno.

Quante volte mi sono illuso, quante volte ho creduto, quante volte ho sbagliato, ma nessun rimpianto tutto fa parte della vita, di ciò che sono e che sarò. Quanti sogni ad occhi aperti, quanti abbagli, ma solo sognando e avendo sempre fiducia si vive, anche se, molto spesso, è difficile e la fiducia non c’è più. Quante volte ti ho sognato, quante volte ti ho desiderato, quante volte sono rinato...quante volte.....

Non serve andare chissà dove per trovare la pace, la tranquillità, la serenità perché è dentro di noi e lì bisogna cercarla e trovarla, tutto dipende e sta a noi, ogni posto è unico se noi lo rendiamo unico, noi siamo il posto, noi siamo la vita, la vita è unica, noi siamo unici….. questo messaggio è per la vita..è per noi...

Lo scandire del tempo divide il passato dal presente, divide l'attimo facendolo scorrere in un angolo dentro la nostra mente e molte volte dentro il nostro cuore. Il tempo, l'attimo è vita, più passa e più abbiamo emozioni, ricordi, passato, ma anche più malinconia, malinconia del tempo che scorre e passa velocemente, ma in realtà è perché abbiamo vissuto che esiste tutto questo, che sappiamo provare, vivere le emozioni, soffrire e gioire, sorridere e piangere. Lo scandire del tempo divide gli incontri che facciamo, rafforza gli incontri che abbiamo fatto e fortifica i veri rapporti, alla fine tutto si racchiude in un battito, il battito del tempo che scorre è il battito del nostro cuore che vive e anno dopo anno viviamo sempre di più anche se a volte ci sembra di vivere di meno, ma non è così, ogni anno aumentano i ricordi, i momenti belli, aumenta la vita, l'importante è viverla essendo semplicemente noi stessi con tutto il cuore.... un cuore vagabondo alla ricerca di un battito d'emozione...

E poi ho chiesto perdono a me stesso... per le troppe volte in cui ho creduto, sognato, sperato, sofferto, per le volte che mi sono fatto trasportare dalle emozioni, dal momento, dal cuore.. un cuore solitario che vaga nell'oscurità della fragilità delle emozioni.

Alzo gli occhi e vedo il cielo in tutta la sua immensità, vedo la luna in tutta la sua bellezza, le stelle in tutto il loro splendore, brillanti come non mai…ma niente è paragonabile a te, ai tuoi occhi, al tuo viso, alle tue labbra, al tuo corpo, alla tua anima, da quando ti ho visto la mia visione del mondo è cambiata...la mia visione sei tu....il mio mondo sei tu....

Lungo il nostro cammino non si sa mai che incontri si possono fare, alcuni proseguiranno con noi, altri rimarranno lì, altri saranno importanti e forse se ne andranno......ma l'importante è camminare!!

Ed eccomi in macchina a girare senza meta con le nostre canzoni in sottofondo. Ed eccomi a pensarti, a pensare dove ho sbagliato, a pensare il perché, a pensare a quello che dovevo fare, dire e che non ho fatto per non perderti e ora che te ne sei andata saprei cosa dire. Ti ho amato e non amerò mai nessuno in quel modo, ma ormai è tardi e non posso far altro che ascoltare l’ultima canzone e poi andare avanti.....

Ci sono posti dove riaffiorano i ricordi, ci sono posti dove immaginiamo il futuro, ci sono posti dove una lacrima scende, ci sono posti dove un sorriso appare, ci sono posti dove l’infinito ha un senso, ci sono posti che ci hanno dato tanto, ci sono posti che se anche solo non lo sei, ci sono posti.... e in quei posti ritrovo me stesso e lì si riparte con una nuova spinta consapevole di chi sono e dove vado...

Non devo recriminare, pentirmi degli sbagli fatti, ma di quelli che non ho fatto…sbagliando si impara, più si impara più si cresce, più si cresce più si vive....e se non si vive cosa ci facciamo qui…..

Devi farti odiare se non riesci ad amare.

Le cicatrici costruiscono l'anima...

Una spalla su cui piangere…una mano alla quale aggrapparmi, uno sguardo per non essere solo…un sorriso per un sorriso…nulla più …

Il tempo sfugge via, io mi perdo e pezzi di me volano via.

Il silenzio delle mie parole è l'urlo della mia anima, il mio sguardo è la sua profondità.

Non mi pento di nulla, ogni sbaglio, ogni lacrima, ogni sorriso, ogni decisione che poi è divenuta sbagliata...quelle divenute giuste, ogni successo e insuccesso, non mi pento di ogni cosa che ho fatto o non ho fatto, potevo far di più...forse...ma potevo far anche di meno, poteva andar differentemente..sicuramente, ma chissà se meglio o peggio, pentirsi sarebbe inutile, bisogna solo andar avanti con la sicurezza che si è semplicemente così e che vivo ogni cosa...ogni attimo in quell'attimo..sempre essendo me stesso e con tutto me stesso...vada come vada, non mi pento e mai mi pentirò perché sono me stesso..semplicemente così...il Tomma..nulla di più...

A volte ti senti solo, semplicemente solo, a volte vorresti parlare con qualcuno, vorresti un abbraccio, uno sguardo, ma molte volte non c’è nessuno e i pensieri iniziano ad affollare la mente, pensieri su pensieri….pensieri su pensieri che ti portano quasi a piangere, a pensare di aver sbagliato tutto….a volte mi domando perché? quanto male avrò fatto per sentirmi così…..a volte ti metti a fissare il telefono e non suona e poi vorresti urlare, scrivere a qualcuno, ma non è facile trovare quel qualcuno….

Un sabato, la tua musica, una corsa sotto la pioggia...e ritrovare te stesso....e da lì ripartire...

A volte ci sono quelle sere che aprendo la porta di casa vorresti trovare qualcuno lì che ti aspetta, anche solo un sorriso.ecco in quelle sere pensi ad una famiglia...

A volte quel che cerchi è semplicemente lì.soltanto che ancora non lo hai visto.. a volte bisogna guardare con occhi diversi.gli occhi del cuore.

È forte colui che è debole, colui che sbaglia, piange, sorride, colui che non ha paura di mostrare le sue debolezze, le sue emozioni, sia di gioia sia di dolore, perchè lui sa quali sono e quindi sa della sua forza, mostrare tutto ciò ci aiuta a conoscerci meglio e solo così possiamo capire che dentro di noi c’è la forza per affrontare tutto, per vivere.... mostrare quello che siamo è l’unico modo per capire chi siamo.

E mi persi, mi persi nei tuoi occhi, nel tuo sorriso, nella tua anima, mi persi in te per ritrovare me, le mie emozioni, il mio cuore, la mia vita.

Ho pianto, pianto molto, molte volte da solo e senza motivo, ma per ridere bisogna piangere, ho amato, ho odiato, sono caduto molte volte, ho commesso molti sbagli e non mi sono mai nascosto e tutte le volte mi sono rialzato, lentamente o velocemente mi sono rialzato.

Le ferite forgiano, temprano lo spirito..l'anima..

Raccontarti qualcosa. ti racconterò che mi sono perso nel tempo, nei pensieri, mi sono, mi sento perso, mi volto indietro e c'è un io che si è smarrito, gira e rigira, ma non si ascolta, non si ritrova e non va avanti se non per inerzia. Nella vita l'unica vera certezza siamo noi stessi e se viene a mancare ed inizia a scricchiolare quella si continua a vagare in un ricordo, ma il tempo scorre, ti passa davanti e tu senti di non viverlo, di perderlo, ho paura del tempo, la paura di perderlo e il tempo non torna, lui se ne va, ti lascia in un presente che non ha tempo. ok ho delirato come al solito.

Ho perso e perdo tempo dedicandolo a persone che alla fine... nulla, ma il nulla è quello che è rimasto a me, ma so che sono fatto così e così finirò nella continua solitaria speranza di non so cosa e il nulla che mi trafigge consumandomi nel tempo che mi sfugge via in una strada fatta dai miei pezzi di vita..

Alla fine essere sincero, vero in questo mondo finto si passa pure per falsi e si perde sempre, persone, tempo, vita e io stupido che ancora ci rimango male e che ancora sono così...

Iniziamo la giornata con un saluto per chi crede nella vita, nei valori e negli insegnamenti che ogni giorno ci dà...ormai tutto viene dato per scontato, naturale che ormai non ci si ricorda più delle semplici cose che ci regalano un sorriso.......un saluto, un abbraccio, un pensiero a una persona cara o anche a una nuova amicizia…. mai dare nulla per prestabilito, definito, per scontato, ma soffermiamoci su quei piccoli gesti che regalano una gioia immensa sia a noi sia a chi li dedichiamo, piccoli gesti che durano un attimo, un attimo così breve, così intenso, così importante perché la vita è fatta di attimi…..

Uno sguardo per perdermi in te. nella tua anima..
Uno sguardo per sognare. il presente..il futuro.io..te..noi..
Uno sguardo per non essere solo.
Uno sguardo per sorridere.per vivere.
.alla continua ricerca di quello sguardo.

A volte non pensiamo e non ci rendiamo conto di quanto siamo fortunati, di quanto abbiamo, di quante possibilità, opportunità, si dà tutto per così normale, naturale, scontato che non ci si sofferma a capire che così non è. Nulla è banale, nulla è scontato, oggi ci siamo e domani chissà, in un attimo tutto può cambiare. A volte serve soffermarsi e guardarsi intorno per capire le piccole gioie, per capire quanta fortuna si ha, basta davvero poco per capire che nonostante tutte le difficoltà, le delusioni, le lacrime versate siamo fortunati perché abbiamo molto e che ci sono persone che non hanno tutto questo, ma che riescono a sorridere sempre. A volte basta osservare il sorriso di una persona in un contesto per noi semplice, normale e quel sorriso ci regalerà molto e farà capire di più. Un sorriso, un semplice sorriso che è meraviglioso come la vita, osservare un sorriso ci regala molto e donare un sorriso è la vita.

A volte senti la sensazione di solitudine, da dentro, dal profondo.. solitudine dell'anima che ti prende e travolge.. che... credo così tanto nell'amore da non innamorarmi più..

A volte alcune cose hanno un senso di notte e non di giorno, a volte hanno un senso da ubriaco e non da sobrio... tutto ha un suo senso... penso... quel senso nel non senso perché tutto ha un senso... o forse hanno senso perché non penso... e forse ecco perché sono tutti pensieri concepiti in un momento di totale lucida pazzia...

La vita a volte è come un puzzle, ci si ritrova a terra a raccoglierne i pezzi, alcuni non si ritrovano più e altri sono pezzi nuovi, ed ogni volta lo si ricompone creando un puzzle tutto nuovo sempre più meraviglioso ed unico pieno di mille colori.. ogni puzzle è vita...

A volte bisogna fare delle scelte, io ho sempre scelto me stesso, quello in cui credo e sogno, di essere sempre fedele nelle mie idee, corretto e sincero fino all'inverosimile, di essere me stesso in tutto, credere in quello che faccio e in quello che dico che poi è quello che penso e che sono, quando mi vedi...vedi me, niente di più semplice, che venga capito, compreso non ci posso far nulla, non è facile, sacrifici molti, ma così sono e sarò... (a volte bisogna avere delle conferme di chi siamo da chi ci ha capito e da chi ci conosce meglio...)

Sarebbe bello non essere come me, sarebbe bello a volte far finta di nulla, non fare nulla, non pensare, non provare nulla, non preoccuparmi, non sentire nulla, non affezionarsi, non vivere nulla, appunto non si vivrebbe nulla e tutto sarebbe il nulla, non sarei io, non sarei vivo, il mio essere semplicemente così, come sono forse non serve a nulla e a nessuno, ma serve a me. forse.

Non sempre una bocca aperta parla, non sempre una bocca chiusa tace.

A volte si dà tanto alle persone sbagliate e si dà nulla a quelle giuste.

Interessa come sei dentro finché non ti vedono fuori.

A volte ti preoccupi troppo di quel che sarà senza vivere quel che è...

Il tempo non ritorna, il tempo lo si può solo ricordare, ma i ricordi vivono e vivranno sempre in noi

In un mondo di pagliacci è meglio esser nessuno che qualcuno...

Siamo destinati all'estinzione perché l'abbiamo creata noi... e anche se al peggio non c'è fine una fine arriverà e non pensiamo di essere chissà cosa che alla fine polvere ed ossa siamo e saremo...

A volte entri in una nebbia, prima la vedi in lontananza, poi a banchi, ma più prosegui più diventa fitta, densa e ne rimani circondato, avvolto, la luce non filtra più, nessun colore, nessun odore, nessuna strada, ti giri e rigiri ma non vedi più nulla, rallenti cercando comunque di andare avanti, piano piano la nebbia entra in te, inizia a far freddo, un freddo nelle ossa, nell'anima, vorresti fermarti, chiudere gli occhi e rinchiuderti in te stesso, ti perdi e inizi ad aver paura ed in quel momento in quella paura senti la tua forza e inizi a vederla, vivendo la paura, sentendoti debole, fragile hai trovato la tua forza e ora sai che fuori da quella nebbia c'è una luce accecante che illuminerà la tua strada. La strada è vita, il buio è luce, la fragilità è emozione, la paura è forza...

A volte si ha solo bisogno di silenzio, un silenzio profondo, surreale e in quel silenzio ritrovo me stesso.

Nel viso di una donna si racchiude una bellezza infinita. la bellezza della vita..

Un sorriso per un sorriso... un abbraccio per un abbraccio... a volte si fanno piccoli gesti perché se ne sente la mancanza...

La vita è tutto e per dire di aver vissuto bisogna vivere tutto...

So di non sapere, so che ogni giorno scoprirò, so che ogni nuovo giorno è un nuovo sogno…..

Non c’è un’età per fare o non fare una cosa
Non c’è un’età per iniziare a sognare o smettere di sognare
Non c’è un’età per inseguire i proprio obbiettivi
C’è solo l’età del rimpianto…
A volte bisogna semplicemente fare ciò che si sente e basta

Eccomi qui in macchina, mi volto e il sedile è vuoto, tu non ci sei, cerco la tua mano, ma non c’è, cerco la tua spalla, ma non c’è, non ci sei e mi manca il tuo sguardo, mi mancano i tuoi occhi su di me. Eccomi qui solo con i miei pensieri, i miei dubbi, vorrei un abbraccio, ma non ci sei, vorrei te, ma nulla. Eccomi qui avrei voglia di piangere per poi sorridere, ma il sedile è vuoto, sono solo su questa strada, ti vorrei qui al mio fianco per percorrerla insieme, tutta fino all’infinito, ma non ci sei…vorrei…ti vorrei e nulla più…

Le mie stelle e i miei desideri non sono in cielo, ma erano i tuoi occhi, il tuo sguardo, mi bastava osservare quello per sognare...

Quel senso nel non senso perchè tutto ha un senso...penso....

E poi ti trovi così senza motivo a girarti e rigirarti nel letto, ti domandi perché, cosa c'è, non lo sai, ti giri e rigiri e mille pensieri si affollano nella tua mente, mille domande e la notte diventa ancor più buia.. cerchi di guardare, di guardarti dentro per trovare un motivo per poi addormentarti, ma forse un motivo non c'è. strane notti che diventan giorno senza risposte, senza nulla.. e il giorno inizia e non puoi far altro che iniziarlo e andare avanti.

Uno sguardo, un sfiorarsi le mani divenuto tenersi per mano, così bello, così intimo.....un attimo così semplicemente naturale.

E poi ti ritrovi lì a tirar fuori la cartelletta con dentro i ricordi di quando andavi in moto, portachiavi, foto, cartoline, adesivi presi al motorshow e quelli che tu direttamente ti facevi e stampavi, la scritta Tomma in differenti caratteri per il cupolino e per il casco, gli scontrini tenuti per ricordar quel momento, quel posto, quel giorno, gli appunti sui giri fatti e i km percorsi....l’emozione di rivivere quel tempo rivive in te, il sorriso ti scappa, quanti ricordi, quanta vita, quante persone incontrate anche solo per una curva, che grandi ed indimenticabili giornate passate, ma ancora vive dentro te... semplicemente vita...e che vita!! Tutti abbiamo quella cartelletta e a volte bisogna tirarla fuori per ritrovare un pezzo di noi stessi. A volte i ricordi servono per capire chi siamo e per farci rivivere emozioni che avevamo dimenticato.

Vita frenetica, sempre di corsa, mille cose da fare che alla fine se ne fanno due, se ne dimenticano milioni e ne vorresti fare miliardi, che non ci fermiamo neanche più un attimo, che alla fine vola via con il rischio di perderlo e ci perdiamo anche un saluto che magari ci regalava un sorriso....ora mi fermo un attimo e a tutti Buongiornoooooo!!!

La cosa più brutta è essere dimenticati, io non so se ho fatto più del bene o del male, ho sempre cercato di fare tutto essendo semplicemente me stesso con tutto me stesso, ma vorrei essere ricordato……

Sono pieno di difetti, ma ogni difetto è un pregio..

Si tende molto all'apparenza abbellendo tutto, ma molte volte nella sostanza rimane poco o nulla.

A volte vorrei non pensare e sono quei momenti in cui penso di più.

Non ci sono momenti giusti o sbagliati, persone giuste o sbagliate, ci sono solo momenti e persone, bisogna vivere tutto come se fosse giusto e se poi non sarà così se ne vivranno degli altri. Nulla è sbagliato se mentre lo viviamo pensiamo sia giusto e se ci dona, trasmette qualcosa, anche solo un attimo di felicità, un attimo che vale tutto e ogni momento e persona giusta o sbagliata ci lascia sempre qualcosa...

Ogni mattina ti alzi, ti guardi allo specchio e cerchi di vederti, a volte ti riconosci, a volte no. Esci di casa e sali sul ring della vita, di questa giornata, a volte sei pronto, a volte vorresti tornare indietro, a volte vai piano e altre di corsa e di impeto ti metti ad affrontare la giornata, le sue difficoltà, la sua bellezza e quella felicità di quell’attimo. Alla fine ogni giornata passa e ti rendi conto che tutto passa e che sei sempre più forte anche se a volte sei stanco e debole e ……. domani si riparte… la vita continua sempre.

Guardando il cielo, questo cielo, a sinistra nuvoloni scuri, bui, a destra un azzurro con un riflesso rosso del tramonto speranzoso, davanti a me nuvole grigie a formare onde sulle quali vorresti viaggiare, dietro me un cielo affascinante con nuvole e aperture che rendono tutto così surreale. Guardando tutto questo capisci che la vita è tutto questo e che bisogna vivere il buio, la luce, che devi osservare, capire perché c'è un universo intero da vivere, la vita è da vivere.

E poi ti ritrovi lì, così, il tempo è passato, è volato, è sfuggito, il tempo a volte c’è e a volte no, ti accorgi che il tempo è ieri, oggi, domani, è persone, fatti, luoghi, il tempo è la vita e chiunque abbia condiviso anche solo un frammento di tempo della tua vita, della sua vita con te è importante... il tempo..un attimo..una vita.

A volte quando hai un ricordo, un oggetto che da anni non usi più, ma è sempre lì davanti a te tenuto con cura in memoria di quei tempi, hai sempre la fantasia di un giorno chissà....magari lo userai di nuovo, ma quando ti rendi conto che non succederà mai, rimani seduto, un po’ triste, a ripercorrere malinconici ricordi, ma poi piano piano un sorriso appare dentro te capendo che almeno hai quei ricordi...

Mai smettere di sognare e di seguire le nostre passioni, i sogni, le passioni ci fanno vivere, ci regalano quel sorriso che è dentro di noi e che ci dà forza, forse alcuni sogni rimarranno tali, ma questo perché deve essere così per mantenerci vivi....

E poi ti rendi conto che io sono io, che ho un passato, un gran passato, ho un presente…insomma, ma soprattutto ho un futuro…. ora sta solo a me decidere quale.

Una serata, una notte divenuta mattina, uno sguardo, un sfiorarsi le mani divenuto tenersi per mano, un bacio...un attimo così semplicemente naturale, dolce...tenero....delicato, un attimo volato via il cui ricordo non volerà mai via.

A volte vorresti solo un abbraccio, un abbraccio infinito, un abbraccio che duri una notte intera. nulla più.. e molte volte sei tu che abbracci te stesso, nella solitaria continua ricerca di un abbraccio che ti dia gioia, calore, emozione, sicurezza, che ti dia l'infinito.

Donne: senza di voi il nulla, non ci sarebbero poesie, emozioni, sogni, sorrisi, vita.

La nostalgia e la malinconia fanno parte della vita, ma quante altre cose ci saranno, quante emozioni ancora da vivere, quanta strada ancora da percorrere.l'infinito è davanti a noi.

La grandezza del cuore non ha limiti...il cuore non ha limiti...

Eh niente poi ti ritrovi così a pensare quante fasi, periodi hai vissuto, un tempo passato che a volte riaffiora e vorresti riviverlo ma poi ti accorgi che dev'essere semplicemente così, c'è un tempo per tutto e tutto è in noi, con malinconia e un sorriso tutto va avanti....la vita va avanti...

Ho molti difetti……mi affeziono alle persone, dico quello che penso, a volte sono troppo timido, sono sempre stato e sempre sarò me stesso, metto tutto me stesso, cuore, anima e faccia in tutto quello che faccio, sono istintivo, pure troppo e seguo il mio istinto, a volte avrei dovuto dire di meno e a volte di più, non prometto molto ma mantengo le promesse… ho molti difetti chiamiamoli così…. semplicemente Io...il Tomma.

Certe strade. Certe strade sono di un colore accecante che ne rimani abbagliato, stregato che ti aprono il cuore, altre sono talmente buie che te lo stringono infreddolendolo e facendoti scoprire lati oscuri e cupi dove trovi parte di te, dove ti rifugi e dove c'è sempre una piccola luce che illumina la tua forza per affrontare una nuova strada. Certe strade sono un susseguirsi di curve larghe, strette, curve che a volte quasi ritornano su se stesse dove non vedi cosa c'è oltre, ma ti ci butti a capofitto con curiosità, a volte deludono, a volte ti sorprendono, ma ne vale sempre la pena per crescere ed imparare, certe strade sono così dritte da perderti nella loro infinità e non sai se riuscirai a percorrerle tutte, ma passo dopo passo prosegui sempre, a volte calpestando tutto con forza, a volte invece ti sembra di volare, sgambettare su di esse con una spinta che non pensavi di avere, a volte sono passi pesanti che lasciano segni che ti segnano e altre volte passi leggeri che ti fanno volare in alto e ti strappano un sorriso facendoti andare oltre quello che pensavi e credevi. Certe strade sono sfide da vincere, ma anche se a volte ci sconfiggono da lì ripartiamo sempre, certe strade a volte ritornano e ripercorrendole scopri sempre cose nuove e non sai se il tempo ha cambiato quella strada o ha cambiato te. Certe strade sono salite dove perdi molte forze e anche se a volte vorresti arrenderti e fermarti scopri nuove forze che ti porteranno in cima e una volta lì capirai che ne vale sempre la pena, certe strade sono discese talmente veloci che in un attimo sono finite e volate via, ma ogni attimo ti ha scosso dentro facendoti provare emozioni e sognare nuovi traguardi. Certe strade hanno molti incroci e ogni volta ogni scelta ti porta in un direzione nuova e l'importante è che sia una tua direzione e che anche se non sai cosa ti aspetta e cosa c'era dall'altra parte te ne freghi e vai avanti perché la vita è una sola e a volte bisogna rischiare e scegliere senza rimpianti e proseguire altrimenti si perderebbe tempo e tempo non ne abbiamo. Certe strade ci faranno soffrire, altre gioire e sempre ci lasceranno qualcosa di indelebile dentro che porteremo sempre con noi e che con noi proseguirà fino alla fine. Le strade sono infinite, a volte non sai quale sia la tua o se sia giusta o sbagliata, ma forse alla fine è semplicemente una che passo dopo passo costruiamo, sogniamo ed immaginiamo, dove piangiamo e le lacrime costruiscono alberi dove ci ripariamo, dove sorridiamo e il sorriso lancia raggi di sole che ci scaldano e illuminano, dove passo dopo passo tracciamo una linea che unisce tutto e comprendiamo sempre di più e ci conosciamo sempre più, a volte ti volterai per ricordare e per ritrovare parte di te e non importa quante strade farai, ma importa viverle pienamente con il cuore, con sincerità, curiosità e spontaneità e tutto diventerà naturale e semplice come deve essere, come la bellezza di quello che ci circonda, la bellezza semplice della vita e alla fine ne uscirai vincitore.

E poi ti rendi conto che in quel tuo essere... sei .....sei semplicemente tu, in quel tuo essere sei racchiuso tu con tutto te stesso..nel bene e nel male con i tuoi difetti, molti, ma che ti rendono così..e non li cambieresti mai.. l'essere che sei. a volte parli d'istinto, di stomaco e parli troppo, a volte stai in silenzio, a volte hai uno sguardo fisso e molte volte uno sguardo perso in chissà quale immaginazione, in quale viaggio mentale che ti porta ad avere le idee più brillanti, a volte ti perdi e ti ritrovi in una continua ricerca di te, della tua forza e sicurezza, a volte vorresti fare di più e a volte vorresti semplicemente far nulla...e a volte ti ritrovi a pensare tutto questo non sapendo se ha un senso o meno, ma sapendo che semplicemente sei così.. l'essere che sei.

Un cuore vagabondo alla ricerca di un battito d'emozione...

A volte non serve toccarsi basta anche uno sguardo e in quello sguardo trovare un abbraccio..

Il passare del tempo ci segna e insegna molto se lo viviamo attimo dopo attimo con tutto noi stessi, mettendoci il cuore, volendo andar oltre, oltre i limiti, oltre alle apparenze, oltre quello che vediamo e sentiamo, alla ricerca e alla scoperta di cosa c'è, di cosa la vita ci offre, di cosa le persone scoprendole ci possono dare ed offrire, a volte si sbaglia, ma alla fine non è mai uno sbaglio, gli attimi di gioia e di dolore si susseguono in un infinito vortice che ci fa vivere e ne vale sempre la pena. Bisogna aver sempre quella innocente curiosità alla scoperta di persone, di posti e di non smettere mai di metterci il cuore e di voler sempre andare oltre fino all'infinito.

La vita è un vortice, un ciclone di avvenimenti, di occasioni prese al volo e altre perse, di sbagli e di successi, di soddisfazioni, un vortice di attimi che volano via nello scorrere del film della vita, un vortice che ti cattura e ti fa toccare il cielo, ma anche la terra, che ne sei inghiottito e non riesci a controllare. Un anno, la vita una girandola di emozioni, parole, sguardi, incontri che ci cambieranno e segneranno per sempre nel bene o nel male, di un sorriso fugace volato via in un istante ma che non dimenticheremo mai. Giorno dopo giorno, anno dopo anno, il tempo scorre e porta con se un insieme, il nostro insieme, ci sono cose che passano e volano via finendo nel dimenticatoio, altre che ciclicamente ritornano in noi più vive che mai e gli anni passano e più passano più ripensi a tutto e a come sei ora, a quello che sei diventato, a come sei diventato, più il tempo passa più dai importanza a ciò che è veramente importante e ti affezioni sempre di più alla tua vita e a chi ne fa parte. Ogni anno facciamo i conti con il nostro essere, con il passato e il presente, cerchiamo di programmare qualcosa, il futuro, ma la vita non è un programma, nella sua bellezza è sempre imprevedibile, basta davvero poco, pochissimo per passare dalla normalità alla gioia più immensa e alla fine tutto si racchiude nei luoghi e nelle persone, persone che ci sono sempre state e persone nuove che il fato ci ha fatto incontrare, ogni anno il destino ci mette davanti a nuovi incontri che incrociamo nel percorso della nostra vita, alcuni lo attraverseranno e altri inizieranno un percorso parallelo al nostro regalandoci qualcosa a cui non credevamo più. La vita, un anno, noi...il mio augurio è che sia un vortice talmente forte da trasportarci nell'infinito e oltre, da regalarci una miriade di emozioni da esserne travolti come non mai, da perdere la testa e ritrovarla in un nuovo orizzonte infinito. un cuore vagabondo alla ricerca di un battito d'emozione.

Tomma '02-'17

Copyright © 2002-2018 tommaweb.it by Tommasini Michele - Tutti i diritti riservati.    
 

 

Dopo....mi alzo     Vorrei...     Una foglia   L'infinito           L'istante   Eccoti lì...    
Ogni mattina   Una fredda calda sera Un nuovo tramonto per un lungo cammino  
Per te   E rimasi solo Aspetta       E se domani il mondo finisse...
1988                
            Un anno... Ogni giorno...tu     La luna....   Quella strada...   Eccomi qui
E adesso Ti ho amato....addio.....       Per quelli che...     E ora basta...    
Una lacrima e un sorriso.... E mi ritrovo...     Un sabato          
Io e te e il mare...         Due semplici parole   passo dopo passo....
Ti vidi...istante infinito...     All’inizio…e poi…l'infinito
                                         
Non siamo soli... se lo vogliamo     Non aver paura di vivere....
Un giorno, l'ultimo giorno La strada...la vita..
Il vento Lì ferma, immobile, statica... Il tempo (c’è un tempo per tutto, ma c’è)
altri prensieri parte 1.... altri prensieri parte 2....     altri prensieri parte 3....
                                 
  ed inoltre........                              
                                 
  Tomma Poetico             Tomma Pensiero       Tomma Filosofico
                                                                                 
 
Copyright © 2002-2018 tommaweb.it by Tommasini Michele - Tutti i diritti riservati.